giovedì 26 giugno 2014

Giardino delle erbe aromatiche


A volte capita di avere un angolo di giardino “disgraziato”. Vuoi per l’esposizione, vuoi per una terra non delle migliori o per una scelta sbagliatissima di piante il risultato può essere davvero deprimente. Il mio angolo funesto era in realtà un rettangolo di prato di 10X2 m., bruciato dal sole dall'alba al tramonto, stretto tra il marciapiede lungo il lato sud della casa e un muretto di contenimento dove alcune fioriere di gerani davano un tocco di colore.



Il progetto stap by step


1. Vangare in profondità il terreno, eliminare tutte le infestanti (con le radici!!!) e aggiungere qualche sacco di terriccio universale

2. Sistemare lungo il muretto una siepe di rose bianche dal portamento compatto e strisciante, rustiche e rifiorenti per dare colore e movimento all’aiuola 


3. Creare un punto focale al centro dell’aiuola: per farlo ho scelto una pianta di alloro da potare in forma (quando sarà cresciuta!)

4. Suddividere il terreno rimasto con delle pietre segna-passo in tanti rettangoli uguali dedicati ad altrettante erbe aromatiche “mescolate” in base a colore, forma e portamento.


Dopo il primo anno dall’impianto le erbe avranno ricoperto tutto lo spazio a loro riservato contribuendo a tenere a bada le infestanti, richiederanno pochissima acqua e la cucina avrà guadagnato nuovi sapori!


Le erbe aromatiche che ho scelto:

santolina
rosmarino prostrato
maggiorana
timo dorato
(in autunno, quando tutto è un po’ smorto, si accende di fiori rossi che resistono fino a dicembre)
lavanda spigata
basilico
(l’unica erba non perenne dell’aiuola)
elicriso
melissa
timo
origano

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...