giovedì 18 febbraio 2016

Storia di un pesce che poteva nuotare solo in controluce


-   Vorrei un giardino pieno di pesci

-   Non c’è acqua nel tuo giardino

-   Pesci senz’acqua

-   Non sei seria

-   Sono serissima, voglio un giardino pieno di pesci, di pesci senz'acqua


Di pesci da giardino


Nel Seicento l’arte barocca entra nel rigoroso giardino all’italiana, sviluppatosi nei due secoli precedenti, e accade così che al rigore dei parterre, delle geometrie di quinte verdi, scale, viali e balconate, si mescolano grotte, templi, vasche, fontane, giochi d’acqua e, soprattutto, elementi scultorei legati all’allegoria classica. Molti di questi sono a tema marino: pesci, tritoni e divinità fluviali, i più comuni.

Da allora i pesci non hanno più abbandonato i giardini. Anzi, grazie all’estro creativo dei giardinieri e all’occhio attento dei Land Artists, se ne sono impadroniti: sgusciati via da vasche e fontane, nuotano, soli o in branchi, spesso liberi persino dall’acqua.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...