domenica 22 gennaio 2017

Giardinieri scrittori: Il Barone Rampante


«
-   Devi procurarmi delle corde, lunghe e forti, perché per fare certi passaggi devo legarmi; poi una carrucola, e ganci, chiodi di quelli grossi…
-   Ma cosa vuoi fare? Una gru?
-   Dovremmo trasportare su molta roba, vedremo in seguito: tavole, canne…
-   Vuoi costruire una capannuccia su un albero? E dove?
-   Se sarà il caso. Il posto lo sceglieremo. Intanto il mio recapito è là da quella quercia cava.
[…]
Allora dovunque s’andasse, avevamo sempre rami e fronde tra noi e il cielo. L’unica zona di vegetazione più bassa erano i limoneti, ma anche là in mezzo si vedevano contorti gli alberi di fico, che più a monte ingombravano tutto il cielo degli orti, con le cupole del pesante fogliame, e se non erano fichi erano ciliegi dalle brune fronde, o più teneri cotogni, peschi, mandorli, giovani peri, prodighi susini, e poi sorbi, carrubi, quando non era un gelso o un noce annoso. Finiti gli orti, cominciava l’oliveto, grigio-argento, una nuvola che sbiocca a mezza costa. In fondo c’era il paese accatastato, tra il porto in basso e in su la rocca; ed anche lì, tra i tetti, un continuo spuntare di chiome di piante: lecci, platani, anche roveri. […] Sopra gli olivi cominciava il bosco. […] Più in su i pini cedevano ai castagni, il bosco saliva la montagna, e non se ne vedevano i confini. Questo era l’universo di linfa entro il quale noi vivevamo, abitanti d’Ombrosa, senza quasi accorgercene.
Il primo che vi fermò il pensiero fu Cosimo. Capì che, le piante essendo così fitte, poteva passando da un ramo all’altro spostarsi di parecchie miglia, senza bisogno di scendere mai»

Il Barone Rampante, Italo Calvino


Con un padre direttore della Stazione sperimentale di floricultura di Sanremo e un giardiniere per casa come Libereso, Italo sarà anche stato un “signorino”, ma con tutto il confabulare di piante che c’era intorno a lui non poteva scampare al fascino della clorofilla. E coltiva giardini di carta, metafora del vivere.

 
Giardinieri scrittori e scrittori dal pollice verdissimo, il pensiero verde della settimana
{anche su Instagram!}

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...