venerdì 14 luglio 2017

Anthirrinum majus, coltivare le bocche di leone da seme


Incuranti del caldo torrido svettano a mazzi nei vasi e sparpagliati nella aiuola delle graminacee tra stipe, cosmee e le piantine nate dallo scambio di Seeds of Love. È il primo hanno che semino le bocche di leone, in passato compravo le piantine già fiorite, chissà perché. Molto meglio partire dal seme: le piante sono molto più robuste e la palette di colori è ha sorpresa!

  Se non avete mai coltivato nulla da seme, ma siete curiosi di provare, le bocche di leone, Antirrhinum majus, sono la pianta giusta. Le bustine di semi si trovano facilmente in tutti i garden center. Si seminano in primavera in terreno da giardino e si annaffiano con un nebulizzatore per mantenere umido il terreno finché non spuntano i primi germogli. Quando le piantine hanno almeno quattro foglie si possono trapiantano in vasi più grandi o nelle aiuole del giardino continuando da annaffiare con regolarità finché le piante non saranno ben sviluppate. A quel punto tollerano anche qualche dimenticanza. 

 
Per avere una fioritura dalla primavera all’autunno si eliminano le infiorescenze appassite e si seminano ripetutamente fino a settembre. Si adattano a tutti i tipi di terreno, anche se prediligono quelli ricchi di calcio. Vogliono pieno sole, terreno ben drenato e annaffiature frequenti durante la fioritura.


Una curiosità · si può intuire il colore dei fiori dal fusto: se è chiaro indica fiori bianchi o chiari, se fusto e foglie sono rossastri o verde scuro i fiori saranno di colore scuro o intenso.


Foto Ultimissime dall’orto

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...